PRESS

EDITORIALI ...i nostri articoli

Perugia Run 2016

Pubblicato da Lucia Tolve

 

4-5-6 agosto

Dopo la pioggia che ha contraddistinto il percorso per raggiungere Perugia nel 2016, mai avremmo immaginato di “patire” tanto caldo nel 2017. Ma i veri bikers sopportano tutto......e anche i passeggeri non sono da meno.

Anche in questa occasione abbiamo avuto il piacer di condividere il viaggio con alcuni amici del Torino Chapter, sempre uniti da grande amicizia.

Partenza da Torino ore 7.30 con 26°C – arrivo a Perugia ore 15.00 con 44°C. Dopo essere passati a salutare presso la Concessionaria di Cormano dove fervevano gli ultimi preparativi per la festa serale del venerdì, l’arrivo nell’originale hotel a tema “cioccolato” di Perugia e una rinfrescante

doccia ci hanno veramente ritemprati, così da organizzare una breve escursione in città con le nostre moto. Abbiamo passeggiato nel centro di Perugia ammirando i suoi palazzi storici e le caratteristiche vie, sbirciato nei negozi e nei locali tipici e concluso il breve itinerario da turisti con un buon aperitivo. Rientrando in hotel i nostri bikers hanno fatto quasi acrobazie tra vicoli stretti e strade con pavimentazioni che hanno messo a dura prova oltre agli ammortizzatori, la loro abilità di piloti.

Quindi tutti pronti per la festa a tema che quest’anno è stata ... ROCK AGE - La Notte Dei Grammy

!!! con il bravo DJ Luca Ghezzi e la cena ‘preparata’ dagli amici del Perugia che con la loro accoglienza fraterna ci hanno fatto sentire subito a nostro agio.

La serata è stata rallegrata dalla presenza di alcuni bikers con “travestimento a tema” che hanno vivacizzato la festa. Balli, musica, allegria hanno accompagnato fino a notte fonda oltre 400 partecipanti.

Osservando i “festaioli” penso che in questi raduni si incontrino tante persone di ogni età, di città diverse e ciascuno con la propria vita quotidiana e bastano queste occasioni perché cada ogni barriera per il solo piacere di ritrovarsi insieme, con rinnovato entusiasmo, ad ogni appuntamento, uniti dalla voglia di far festa e soprattutto di cavalcare un’Harley-Davidson.

Sabato mattina eccoci pronti per il programma che il Perugia Chapter ha pensato per questo run. Tutti in sella alle ore 11.00 per la partenza dalla Concessionaria lungo un percorso che costeggia il Lago Trasimeno attraversando la campagna umbra inverosimilmente poco verde e arsa dal sole. Però lo spettacolare paesaggio, curva dopo curva, mentre si sale verso Cortona è unico: casali, uliveti, distese di girasoli, antiche chiese. Sconfiniamo infatti in terra Toscana e con una breve sosta nel verde giardino di questa cittadina di antiche origini (dove ha la residenza anche il noto cantautore Jovanotti), degustiamo prodotti tipici: salumi, caciotta, insalata di farro e porchetta, innaffiati da tanta birra e soprattutto acqua fresca.

Qualcuno osa rinfrescarsi nella fontana artistica intitolata a Mitterand (ma con questa calura tutto è

concesso), altri trovano riparo seduti all’ombra sui gradini dell’anfiteatro.

Per coloro che non rientrano in albergo, il programma prosegue in piscina e, vista la temperatura, le adesioni sono numerose.

Ci ritroviamo nuovamente in sella alle ore 18.00 con destinazione aperitivo sul lago Trasimeno. Altri

chilometri di curve lungo strade collinari per arrivare a Magione, presso il lido del “Ristorante- Bar Santino”

dove tra stuzzichini e prosecco ammiriamo il tramonto al lago.

Risaliamo sulle moto percorrendo altri chilometri nei boschi e in campagna per salire, con una lunghissima scia di moto, verso Castel del Piano. Il panorama ci riserva uno spettacolare tramonto dai colori del fuoco con lo sfondo del lago.

Ripenso alle varie cittadine attraversate oggi, ciascuna con le sue caratteristiche architettoniche, storiche e turistiche: Magione, Passignano sul Trasimeno, Riccio, Camucia, Tuoro sul Trasimeno, Torricella, Monte del Lago, Castiglione del Lago e mi viene in mente che siamo passati anche da San Feliciano denominata “città dei Tramonti” e ne comprendo la motivazione.

Giungiamo finalmente a Castel del Piano, al Palazzo di Bagnaia. Si fa ingresso nella tenuta percorrendo una dritta stradina in terra battuta (molto polverosa dopo che sono transitate centinaia di moto) e ci troviamo di fronte un' antica e raffinata residenza di campagna, un palazzo storico immerso nel verde, le cui origini risalgono al XVII secolo, location molto suggestiva per la cena. Incontro la proprietaria del prestigioso immobile, la signora Karin, che accoglie gli ospiti entusiasta e si fa coinvolgere nell’originale atmosfera, che, un po’ stranamente si inserisce in modo irreale nell’ambiente alquanto aristocratico e riservato della residenza. Lei sorride, ci osserva e si intrattiene volentieri a parlare, da vera padrona di casa, affatto stupita del “caos”.

Il ricco buffet aperitivo è preparato nell’incantevole giardino ben curato e illuminato a festa con luci sospese, mentre la cena, con allestimento in bianco, viene servita in una spaziosa area verde circondata da alberi secolari e tipici otri con piante di limoni. La temperatura gradevole e la cornice dell’evento creano una bellissimo clima conviviale. Musica, balli, american-bar e premiazioni finali completano la riuscitissima serata.

Il nostro gruppo, conscio del percorso che dovrà affrontare l’indomani per il rientro, si ritira presto con nel cuore le immagini di una bella giornata e di una piacevole serata trascorsa con amici entrati nel cuore.

L’indomani partenza con sosta in concessionaria per i consueti saluti e ringraziamenti, poi rientro a casa contanta voglia di ripartire per un’altra bella esperienza in “Harley”.

 

© Avgvsta Tavrinorvm Chapter Italy

Sede legale: Strada del Drosso - 45/A

10135 Torino P.IVA: 08845590010

  • Instagram
  • Facebook Social Icon